Progetto Arcobaleno si chiude con due incontri di rilievo nazionale

18 Maggio 2021/Comunicati stampa

Il fare esperienza da parte del/la bambino/a di qualsiasi forma di maltrattamento, compiuto attraverso atti di violenza fisica, verbale, psicologica, sessuale ed economica, su figure di riferimento o su altre figure affettivamente significative è violenza e più precisamente si definisce “violenza assistita”.

Su questo me.dea ha lavorato da novembre 2019 nell’ambito del Progetto Arcobaleno, realizzato con il contributo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Regione Piemonte e in partenariato con il Centro Gapp (Gruppo associato per la psicoterapia e la psicodinamica) e l’Associazione di Promozione Sociale Penelope. Partner sono Associazione Cultura e Sviluppo, AslAl, agenzia formativa Io Volo srls, Asca (Associazione Socio assistenziale dei Comuni dell’Acquese) e Csvaa.

Il progetto si poneva l’obiettivo di individuare situazioni di fragilità che potessero interessare fasce deboli, in modo particolare i minorenni, figli e figlie di donne vittima di violenza domestica, situazioni di disagio che possono condurre a una povertà educativa, causate proprio dal malsano contesto familiare in cui sono presenti dinamiche di violenza e di violenza assistita.

A conclusione del progetto viene offerta a tutti la possibilità di partecipare a due incontri di rilievo, nella modalità on line.

Venerdì 21 maggio alle ore 17.30 Stefania Rossetti (Save the children Italia), psicologa, psicoterapeuta e studiosa delle tematiche legate alla violenza di genere trattrà il tema “Elementi teorici delle violenza domestica e assistita”

Sabato 22 maggio alle ore 9.30 Nadia Somma, giornalista e counselor, si soffermerà su linguaggi e modalità di narrazione pubblica del problema della violenza.

Gli incontri saranno proposti con partecipazione libera sui canali youtube e facebook dell’Associazione cultura e sviluppo, ai seguenti indirizzi:

Venerdì 21: https://youtu.be/cBCXeK2O-Wo
Sabato 22: https://youtu.be/VG_AZW9VOCs

Condividi
Created by MARTA.CO